Prestiti per Pensionati INAIL

Chi è pensionato e riceve anche un indennizzo INAIL ha a disposizione alcune soluzioni per ottenere liquidità. 

 

 

Una premessa necessaria è quella di capire di cosa si occupi l’INAIL

Con l’acronimo INAIL s’intende l’Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

CONTENUTO DELL'ARTICOLO

Che cosa fa l’INAIL?

 

 Tra i benefici che prevede vi sono l’indennità in caso di grave infortunio sul lavoro, una rendita che può essere maggiore o minore a seconda del tipo di infortunio subito dal lavoratore, e può essere temporanea o continuativa. 

 

Quando una rendita corrisposta dall’INAIL è continuativa, viene spesso definita (anche se impropriamente) pensione INAIL.

 

L’INAIL si occupa di elargire indennizzi per tutti coloro che hanno subito un infortunio grave sul lavoro oppure si siano ammalati in seguito ad un lavoro usurante. 

 

Scopri di più sui risarcimenti dopo un infortunio sul lavoro.

 

Prestiti per Pensionati INAIL

Prestiti concessi ai Pensionati INAIL

Le soluzioni, in questo caso, sono ridotte poiché l’indennizzo ricevuto dal soggetto non è una vera e propria pensione. Molte volte, anzi, capita che al richiedente venga concesso il credito solo se in possesso anche della pensione INPS.

 

L’INAIL stessa offre prestiti, ma solo alle imprese proprio per la propria ragione sociale: Migliorare la sicurezza sul lavoro e ridurre gli infortuni

Non sono quindi previsti prestiti INAIL per dipendenti o prestiti INAIL per pensionati.

 

Allora cosa dobbiamo fare per ottenere un prestito 

Scopriamo le varie soluzioni proposte.

Prestiti e Prestiti Agevolati

Dal momento che l’assegno elargito dall’INAIL è ridotto, i soggetti in possesso di quest’ultimo non avranno accesso ai normali prestiti

Nel caso in cui, invece, il pensionato ricevesse anche la regolare pensione INPS oltre all’assegno INAIL, il prestito diventa una soluzione contemplabile per ottenere liquidità. 


Per quanto riguarda i prestiti agevolati, l’Ente INAIL non eroga prestiti ai suoi “pensionati” ma solamente alle imprese (finanziamenti a fondo perduto) e solo per il raggiungimento della ragione sociale, ovvero quella di limitare gli infortuni sul lavoro. 

Nel momento in cui si decidesse, comunque, di attivare un prestito poiché detentori anche di una pensione INPS, spesso il soggetto avrà a disposizione dei tassi d’interesse minori, poiché percepisce l’assegno INAIL.

Prestiti tra privati

Un’opportunità diversa che si offre a chi riceve l’assegno INAIL è il prestito tra privati

In linea generale si tratta di gruppi di persone che alle spalle hanno sempre una banca o una finanziaria ma spesso la concessione del prestito avviene con più facilità

 

Per trovare informazioni su questi gruppi basterà consultare i siti web dedicati e seguire le indicazioni nel caso in cui si volesse fare richiesta di credito.

Prestiti con cambiali

Ulteriore possibilità è quella di sottoscrivere un prestito cambializzato

La cambiale è un tipo di assegno firmato e bollato che dovrà essere pagato dal debitore ogni mese in una data precisa. 

Se il debitore fosse impossibilitato al pagamento anche per un solo mese, il creditore andrebbe subito a rifarsi sui beni fisici del soggetto. 

 

La garanzia data dai beni del cliente è il mezzo grazie a cui questi prestiti vengono accordati non solo ai possessori di un assegno INAIL ma anche ai cattivi pagatori.

Prestiti con pegno

Con il prestito con pegno, il debitore dovrà impegnare un proprio bene presso la banca dei pegni. 

Qualora il cliente non pagasse le rate che gli spettano, il bene sarà automaticamente messo all’asta e il ricavato andrà a sanare il debito. 

 

In linea generale, quest’ultima è una soluzione poco utilizzata ma si rivela utile proprio nei casi in cui il reddito mensile è ridotto (esempio dell’assegno INAIL) o non è certo.

Cessione del Quinto

Infine, troviamo il finanziamento tramite cessione del quinto della pensione

Come per il più diffuso prestito, ancora una volta il soggetto richiedente dovrà essere in possesso anche della pensione INPS per accedere al servizio. 

L’assegno INAIL, difatti, è per natura non cedibile, in nessuna sua parte, e non permette di effettuare le trattenute, utili alla cessione del quinto.

in conclusione

Le alternative per chi incassa il solo assegno INAIL sono molto poche e spesso richiedono garanzie ulteriori al cliente per accedere al credito. 

Se, al contrario, il pensionato affianca il primo assegno ad una pensione INPS, l’offerta si amplia ed include soluzioni più vantaggiose.

simulazione
cessione del quinto

Esempio di prestito con cessione del quinto erogato ad un ex dipendente statale nato il 01/02/1954: importo erogato 28474,47€ da rimborsare in 120 rate mensili da 300,00€ – TAN fisso 4,84% – TAEG fisso 4,97% – importo totale dovuto dal consumatore di 36.000,00€ spese assicurative comprese nella rata, tasso fisso rata costante , bollo 16 euro.

articoli consigliati per te:

Prestiti INPS ex INPDAP
Prestiti

Prestiti INPS ex INPDAP

Come abbiamo già visto in questo articolo sui Prestiti INPS, i dipendenti pubblici e i pensionati dello stesso settore, dal 2012 si devono rivolgere all’INPS per usufruire

Leggi Tutto »
Regolamento dei Prestiti INPS
INPS

Regolamento Prestiti INPS

Da questo link al sito dell’INPS potrai scaricare il Regolamento dei prestiti INPS aggiornato all’ultima versione.  In questo articolo troverai la spiegazione dettagliata di questo regolamento, per

Leggi Tutto »
Tabelle dei Prestiti INPS Prontuario
INPS

Prestiti INPS Tabelle

TABELLE PRESTITI INPS L’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale elargisce due tipologie di prestiti a tassi vantaggiosi:  Prestito Pluriennale INPS Piccolo Prestito INPS   Nel primo caso,

Leggi Tutto »
Prestiti inps simulazioni e tassi
INPS

Prestiti INPS

I prestiti INPS sono dei prestiti agevolati per dipendenti pubblici che si suddividono in: piccoli prestiti INPS e Prestiti pluriennali INPS.   Di fatto vanno

Leggi Tutto »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.